Ciao, ora sei in Il dramma del sisma blocca gli interessi sui mutui

X

Accedi all'area riservata di ScelgoMutuo.it

E-mail
Password

Se hai dimenticato la password clicca qui

Se non sei ancora registrato clicca qui

X

Recupero della password di ScelgoMutuo.it

E-mail

Se non sei ancora registrato clicca qui

X

Registrati all'area riservata di ScelgoMutuo.it

La registrazione è gratuita e puoi cancellarti in qualsiasi momento

E-mail
Password
Conferma Password

Letta l’informativa sulla privacy (DLGS 196/2013)

Affinchè i miei dati vengano trattati ai sensi
del paragrafo 3 dell‘informativa stessa

Registrandoti potrai:

Se sei già registrato effettua il login

X

X

X

Grazie

Commento inserito e in attesa di approvazione

X

Domande e Risposte

Gentile utente, ti ringraziamo per aver cliccato sul link, la sezione è in fase di test e sarà online nel più breve tempo possibile, ti invitiamo a tornare a trovarci presto e di continuare con la navigazione per scoprire gli altri servizi messi a disposizione gratuitamente da ScelgoMutuo.it

X

Grazie

Commento inserito e in attesa di approvazione

Il dramma del sisma blocca gli interessi sui mutui

26/08/2016

immagine news

In seguito al catastrofico sisma che ha interessato l'area al confine tra Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo, l'Abi ha chiesto alle banche ad essa associata di sospendere non solo le rate dei mutui riferiti alle famiglie ed alle imprese, ma anche il calcolo degli interessi nel periodo relativo alla sospensione stessa del finanziamento.

I principali istituti di credito hanno accolto la richiesta e si sono messi nella condizione di fornire un supporto attivo a quanti sono rimasti vittime del sisma.

La sospensione delle rate e degli interessi non è d'altronde un fatto eccezionale, si tratta infatti di una misura già stata presa nei precedenti eventi occorsi all'Aquila ed in Emilia.

Le banche inoltre hanno già espresso la loro piena disponibilità in tema di ricostruzione rendendosi disponibili per interventi finalizzati alla ristrutturazione del patrimonio artistico ed architettonico delle zone colpite dal terremoto.

Per gli istituti di credito sarà un banco di prova che potrà avvalorare i numeri che hanno caratterizzato questo 2016 e che hanno visto un rallentamento del numero delle surroghe dei mutui esistenti (perché in larga parte ormai ritrattati) ed una conferma dei nuovi mutui erogati a famiglie ed imprese.

Giunge inoltre notizia che a breve, entro la fine dell'anno, anche Fineco intenderà confrontarsi con il mercato dei mutui, aggiungendo una nuova offerta in un settore che sembra aver ritrovato un certo slancio.

Lascia un commento alla News