Ciao, ora sei in Surroga del mutuo

X

Accedi all'area riservata di ScelgoMutuo.it

E-mail
Password

Se hai dimenticato la password clicca qui

Se non sei ancora registrato clicca qui

X

Recupero della password di ScelgoMutuo.it

E-mail

Se non sei ancora registrato clicca qui

X

Registrati all'area riservata di ScelgoMutuo.it

La registrazione è gratuita e puoi cancellarti in qualsiasi momento

E-mail
Password
Conferma Password

Letta l’informativa sulla privacy (DLGS 196/2013)

Affinchè i miei dati vengano trattati ai sensi
del paragrafo 3 dell‘informativa stessa

Registrandoti potrai:

Se sei già registrato effettua il login

X

X

X

Grazie

Commento inserito e in attesa di approvazione

X

Domande e Risposte

Gentile utente, ti ringraziamo per aver cliccato sul link, la sezione è in fase di test e sarà online nel più breve tempo possibile, ti invitiamo a tornare a trovarci presto e di continuare con la navigazione per scoprire gli altri servizi messi a disposizione gratuitamente da ScelgoMutuo.it

X

Grazie

Commento inserito e in attesa di approvazione

Surroga del mutuo: come funziona?

30/03/2016

immagine news

La surroga o portabilità del mutuo è stata introdotta in Italia con la legge n. 40/2007, nota anche come Legge Bersani, grazie alla quale è diventato possibile trasferire a costo zero il proprio mutuo da una banca a un’altra che eventualmente proponga condizioni migliori.

Sempre più numerose, ultimamente, le richieste di surroga in quanto il consumatore si ritrova a poter cercare delle condizioni più vantaggiose senza dover incorrere in spese ulteriori.

Per effetto di essa, che quindi avviene per volontà del debitore, la nuova banca subentra nella garanzia ipotecaria. Vi è quindi una sostituzione del mutuo precedente con il subentro di un nuovo Istituto di Credito con cui il Mutuatario (debitore) può concordare condizioni a lui più favorevoli, senza oneri, costi aggiuntivi e soprattutto senza necessità del consenso della banca originaria.

Tre tipologie di surroga:

- La surroga voluta dal creditore, è una terza persona a pagare il credito e, contestualmente a tale pagamento, il creditore dichiara di surrogare la terza persona;

- La surroga voluta dal debitore per cui, anche senza il consenso del creditore, il debitore sposta il mutuo presso un terzo, che pagherà al creditore il resto del mutuo, mentre il debitore, attraverso un nuovo contratto, avrà il terzo come nuovo referente per il pagamento.

- La surroga legale, secondo cui è la legge a decidere dei casi in cui un terzo deve subentrare nei diritti del creditore.

Per evitare di incorrere in rifiuti o in un'operazione poco conveniente, oltre valutare la condizione del mutuo di partenza, il residuo da pagare e il tempo ancora previsto perché il mutuo sia effettivamente estinto, è fondamentale controllare e vagliare le offerte di surroga di più istituti di credito, operazione resa più facile dai siti on line che offrono dei form per confrontare velocemente le offerte sul mercato.

Visita www.sceglibanche.it/mutuo e potrai liberamente confrontare e scegliere i mutui più convenienti nella tua città.

Lascia un commento alla News