Ciao, ora sei in aspettative e realta andamento mutui

X

Accedi all'area riservata di ScelgoMutuo.it

E-mail
Password

Se hai dimenticato la password clicca qui

Se non sei ancora registrato clicca qui

X

Recupero della password di ScelgoMutuo.it

E-mail

Se non sei ancora registrato clicca qui

X

Registrati all'area riservata di ScelgoMutuo.it

La registrazione è gratuita e puoi cancellarti in qualsiasi momento

E-mail
Password
Conferma Password

Letta l’informativa sulla privacy (DLGS 196/2013)

Affinchè i miei dati vengano trattati ai sensi
del paragrafo 3 dell‘informativa stessa

Registrandoti potrai:

Se sei già registrato effettua il login

X

X

X

Grazie

Commento inserito e in attesa di approvazione

X

Domande e Risposte

Gentile utente, ti ringraziamo per aver cliccato sul link, la sezione è in fase di test e sarà online nel più breve tempo possibile, ti invitiamo a tornare a trovarci presto e di continuare con la navigazione per scoprire gli altri servizi messi a disposizione gratuitamente da ScelgoMutuo.it

X

Grazie

Commento inserito e in attesa di approvazione

L'andamento del mercato dei mutui: aspettative e realtà

08/08/2016

immagine news

Grazie alla politica economica portata avanti dalla BCE, i tassi di riferimento per i mutui continuano ad attraversare un periodo di grande convenienza: sia il tasso di riferimento dei mutui fissi che quello dei mutui variabili è infatti prossimo allo zero.
Grazie a questo fattore l'ultimo periodo è stato caratterizzato da un incremento delle richieste e della concessione di mutui. Tale trend si registra ormai da ben 35 mesi consecutivi ed ha riguardato sia i mutui legati al mercato immobiliare sia i mutui concessi per attività aziendali e per liquidità personale.
Stando ai dati forniti dal Barometro del Crif il primo semestre 2016 si è chiuso con un aumento della richiesta di mutui da parte delle famiglie con un incremento del 14,5% rispetto allo stesso periodo del 2015: i dati mostrano che la gran parte della richiesta viene effettuato da una fascia di persone di età compresa tra i 35 ed i 55 anni, per importi compresi tra i 75 ed i 150 mila euro, con una durata media ventennale.
Tale risultato è stato però sporcato dai risultati registrati a giugno, quando per la prima volta la richiesta è calata rispetto al periodo precedente, si tratta solamente di un -4,6% ma sembrerebbe che il trend stia registrando una certa flessione confermata anche a luglio 2016.
Si consideri infatti che nel periodo gennaio-maggio 2016 il dato segnava un 19,1% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, mentre nel periodo gennaio-luglio 2016 il dato scende ad un 12,3%, pur restando ampiamente positivo.
Stando alle prime analisi condotte in merito, il dato potrebbe essere condizionato da una minore incidenza delle surroghe dei vecchi mutui, ormai quasi completamente concluse: ad avvalorare questa tesi c'è infatti il dato per cui l'importo medio richiesto starebbe salendo.
Resta assodato che sebbene la politica della BCE non dovrebbe cambiare nei prossimi mesi, sottoscrivere un mutuo oggi resta estremamente conveniente e, grazie anche ad un mercato immobiliare al ribasso, potrebbe continuare a fornire linfa nella richiesta di nuovi mutui.

Per individuare il mutuo più conveniente nella tua città clicca sul seguente link www.Scceglibanche.it/mutuo

Lascia un commento alla News