Ciao, ora sei in mutui a tassi negativi

X

Accedi all'area riservata di ScelgoMutuo.it

E-mail
Password

Se hai dimenticato la password clicca qui

Se non sei ancora registrato clicca qui

X

Recupero della password di ScelgoMutuo.it

E-mail

Se non sei ancora registrato clicca qui

X

Registrati all'area riservata di ScelgoMutuo.it

La registrazione è gratuita e puoi cancellarti in qualsiasi momento

E-mail
Password
Conferma Password

Letta l’informativa sulla privacy (DLGS 196/2013)

Affinchè i miei dati vengano trattati ai sensi
del paragrafo 3 dell‘informativa stessa

Registrandoti potrai:

Se sei già registrato effettua il login

X

X

X

Grazie

Commento inserito e in attesa di approvazione

X

Domande e Risposte

Gentile utente, ti ringraziamo per aver cliccato sul link, la sezione è in fase di test e sarà online nel più breve tempo possibile, ti invitiamo a tornare a trovarci presto e di continuare con la navigazione per scoprire gli altri servizi messi a disposizione gratuitamente da ScelgoMutuo.it

X

Grazie

Commento inserito e in attesa di approvazione

L'Europa dei mutui a tassi negativi

05/03/2015

immagine news

A Copenaghen un qualsiasi consumatore, incerto da tempo se un mutuo possa essere conveniente o meno, ha la possibilità di entrare in banca e sentirsi rispondere che il suo mutuo costerà pochissimo o addirittura niente. Anzi, potrebbe persino essere fruttifero nel giro di qualche anno. E' la banca a pagare il debitore, purché accetti il finanziamento.
Le banche applicano tassi negativi quando sul mercato c'è più denaro di quanto venga richiesto, e dunque il prezzo di quello stesso denaro scende; l'antica legge della domanda e dell'offerta.
Allo stato attuale, non è solo la Danimarca a spingere la propria economia a tassi zero, o negativi, ma lo è buona parte dell'Europa produttiva, per i tassi di interesse su prestiti bancari, titoli di Stato ed obbligazioni delle grandi aziende. Lo Stato offre agli investitori un certo tasso d'interesse sui bond, ma se gli investitori interessati sono tanti, allora l'interesse scende fino a zero.
Oggi, il 65% dei mutui offerti in Germania sarebbe a tasso zero. In Olanda si tocca il 56%, sulle stesse cifre siamo anche in Svizzera, Austria e Svezia, e in Italia invece solo il 5% dei mutui. Ondate da capogiro, un mondo ribaltato.

Lascia un commento alla News