Ciao, ora sei in prestito ipoteca casa

X

Accedi all'area riservata di ScelgoMutuo.it

E-mail
Password

Se hai dimenticato la password clicca qui

Se non sei ancora registrato clicca qui

X

Recupero della password di ScelgoMutuo.it

E-mail

Se non sei ancora registrato clicca qui

X

Registrati all'area riservata di ScelgoMutuo.it

La registrazione è gratuita e puoi cancellarti in qualsiasi momento

E-mail
Password
Conferma Password

Letta l’informativa sulla privacy (DLGS 196/2013)

Affinchè i miei dati vengano trattati ai sensi
del paragrafo 3 dell‘informativa stessa

Registrandoti potrai:

Se sei già registrato effettua il login

X

X

X

Grazie

Commento inserito e in attesa di approvazione

X

Domande e Risposte

Gentile utente, ti ringraziamo per aver cliccato sul link, la sezione è in fase di test e sarà online nel più breve tempo possibile, ti invitiamo a tornare a trovarci presto e di continuare con la navigazione per scoprire gli altri servizi messi a disposizione gratuitamente da ScelgoMutuo.it

X

Grazie

Commento inserito e in attesa di approvazione

Prestito su ipoteca casa: le ultime novità

15/06/2016

immagine news

Adesso sarà ancora più semplice ricevere liquidità in cambio dell’ ipoteca sulla propria casa. Il mese scorso è entrata ufficialmente in vigore la nuova legge sul prestito vitalizio ipotecario, come disciplinato dalla legge 44/2015.

La previsione normativa denominata “Modifica all’ articolo 11- quaterdecies del decreto - legge 30 settembre 2005, n. 203, convertito, con modificazioni, dalla legge 2 dicembre 2005, n. 248, in materia di disciplina del prestito vitalizio ipotecario” ha introdotto diverse e interessanti novità per chi abbia intenzione di accedere a questa opportunità di finanziamento.

Gli ambiti su cui la legge va a incidere sono essenzialmente due: da una parte si rende più agevole ai privati ultrasessantenni l’ accesso al servizio finanziario, a differenza dei vantaggi fino a ieri riservati agli over 65, con rassicurazione agli eredi di non dover versare più del dovuto rispetto al valore di commercio. Dall’ altra, invece, si assicurano garanzie più ampie agli istituti di credito e le garanzie a tutela del prestito assicurato sull’ abitazione. Ma la novità sicuramente più gradita ai privati è senza dubbio l‘ esenzione da imposte di bollo, di registro, catastali e ipotecarie, nonché dalle tasse in relazione a concessioni governative.

Cos'è un mutuo ipotecario

Il mutuo ipotecario è un finanziamento a medio lungo termine, che in genere dura da 5 a 30 anni. Di solito il cliente riceve l’ intera somma in un’ unica soluzione e la rimborsa nel tempo con rate di importo costante o variabile. Serve per acquistare, costruire o ristrutturare un immobile, in particolare la casa di abitazione.

È chiamato “ipotecario” perché il pagamento delle rate è garantito da un’ ipoteca su un immobile. In pratica la banca che concede il mutuo, oltre a verificare la reale possibilità del mutuatario di pagare le rate, si tutela grazie alla garanzia dell’ ipoteca su eventuali immobili di proprietà del mutuatario. La garanzia per la banca consiste nel fatto che se chi ha sottoscritto il mutuo non riesce più a rimborsarlo, lei ha il diritto di espropriare l’ immobile ipotecato e di venderlo all’ asta per recuperare i soldi prestati con il mutuo.

Gli elementi del mutuo ipotecario sono:

- Rata: è la somma che periodicamente il cliente deve restituire alla banca, che comprende una quota di capitale e di interessi. La rata di rimborso è generalmente mensile ma, a scelta del cliente, può essere anche trimestrale, semestrale o annuale;
- Durata: è il tempo necessario (scelto dal cliente) a estinguere il finanziamento. La durata minima è di 5 anni, la durata massima può superare i 30 anni;
- Tasso: è il prezzo del finanziamento.

Per conoscere i mutui più convenienti nella tua città visita: www.sceglibanche.it/mutuo

Lascia un commento alla News